top of page

INCISIONE: una nuova forma di arteterapia contro le dipendenze


Cercate una nuova forma di arteterapia contro le dipendenze?

Partecipate al nostro corso d’incisione e la conoscerete. Il corso si rivolge in particolare a professionisti dell’area sanitaria che intendono acquisire nuove ed efficaci competenze, al fine di migliorare

la propria azione terapeutica.


Sabato 29 settembre 2018 dalle 9,30 alle 18,30 in via Felicina 1 a Bologna, l’affermata artista bolognese Patrizia Merendi ha condotto i partecipanti della giornata propedeutica ad entrare nel mondo dell’incisioneterapia. Il processo di incisione ha infatti mostrato, sulla base dell’esperienza clinica del Dr. Robert Gorter in Olanda, di essere molto efficace nel sostegno di persone con disturbi da dipendenza di qualsiasi tipo: dalle sostanze alle tecnologie.

Sappiamo tutti come la dipendenza, qualunque essa sia, conduca a problemi di salute, problemi sociali, malattie, traumi, violenza, morte, incidenti, omicidi, suicidi, dipendenza fisica e sudditanza psicologica. L’incisione consente un nuovo sviluppo di quella forte presenza di spirito che la dipendenza ha via via sempre più offuscato.

Grazie allo svolgersi dei sui 11 passaggi terapeutici l’incisione si prende cura della persona: dalla scelta del soggetto da incidere fino alla terminazione della stampa.

La giornata del 29 settembre 2018 a Bologna è stata propedeutica al Corso di Incisioneterapia che è iniziato a novembre 2018, ed è rivolto a Psicoterapeuti, Pedagoghi curativi, Arteterapeuti (plastici e figurativi), Artisti del movimento e della recitazione, Operatori olistici, Euritmisti terapeutici, Counselor che otterranno, al termine del percorso, i crediti ECP legge 4/2013.


Patrizia Merendi ha introdotto all’esperienza del disegno preparatorio realizzato dal vero con particolare attenzione alla tecnica chiaroscurale, al trasferimento del disegno su lastra con la tecnica del rispecchiamento e al processo di acidatura nell’acquaforte per poi giungere alla stampa dell’incisione con il torchio calcografico.


Ti aspettiamo per sperimentare concretamente il valore di questa importante tecnica terapeutica

Contattaci se vuoi maggiori informazioni!




Artista laureata all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Dedita all’insegnamento e alla propria ricerca artistica approfondendo varie tecniche fra cui l’incisione,la pittura e la vetrofusione. Ha tenuto mostre personali in diverse gallerie in Italia e all’estero e ha partecipato alla Biennale di Venezia nel 2011. Si dedica da anni a progetti che tendono a valorizzare l’esperienza artistica come risorsa personale e come supporto terapeutico in situazioni di disagio individuale e sociale.



bottom of page